Eventi

Eventi

L'Associazione Monte Pruno Giovani dedica, come ogni anno, le festività natalizie alla solidarietà e lo fa avvalendosi anche di altre associazioni locali che, nell'ambito delle loro attività, sono concentrati a fornire supporto al territorio e a chi lo vive. Ancora una volta i giovani manifestano tutta la loro sensibilità in un progetto che si distingue anche per la collaborazione tra sodalizi. L'unione fa la forza e, dopo diversi anni in cui l'associazione Monte Pruno Giovani presieduta da Antonio Mastrandrea, si è dedicata da sola alla raccolta fondi da destinare alle necessità del territorio, da quest'anno vede anche il supporto di altre associazioni e gruppi.

Giovedì prossimo 2 gennaio alle ore 18,30 presso il joker 2.0 di Polla, i ragazzi della Monte Pruno Giovani, insieme a I Ragazzi del Ponte e ai membri dell'Associazione Michele Sarli, saranno in campo in una serata di divertimento, socializzazione, confronto e, soprattutto di solidarietà con un “Happy Hour Solidale”. "Con la conclusione di questo anno 2019 - spiega Antonio Mastrandrea - volgiamo ora aprire il nuovo anno con un gesto di solidarietà e amicizia. L'anno che sta per lasciarci - continua - è costellato di momenti importanti e significativi in cui abbiamo realizzato tantissime azioni ed iniziative che ci hanno anche permesso di vivere importanti momenti insieme come gruppo associativo.

Il prossimo 2 gennaio, incontrandoci al Joker 2.0 a Polla, per lo scambio degli auguri del nuovo anno 2020, volgiamo anche dedicare il momento alla beneficenza con l'Happy Hour Solidale. Ringrazio - dichiara in conclusione il presidente dell'associazione Monte Pruno Giovani" i gruppi associaitivi che hanno voluto contribuire a questa iniziative ed iniziare così a scrivere con noi la storia del 2020 pensando in primis agli altri". Non +è la prima volta che il gruppo associativo presieduto da Antonio Mastrandrea dedica le festività natalizie alla solidarietà e alla raccolta benefica. Ogni anno, infatti, i giovani della Monte Pruno si riuniscono in eventi di divertimento e socializzazione dedicando le serate a chi è meno fortunato e per venire incontro alle necessità dei territori su cui opera la Banca Monte Pruno 

Anna Maria CAVA

Eventi

Lunedì, 30 dicembre, il secondo appuntamento in cartellone per la XXIV edizione di Teatro in Sala. Con inizio alle ore 20.30, presso il Teatro Comunale Mario Scarpetta, andrà in scena ‘Il Baraccone dell’Amore - tre vagabondi su e giù per il cuore’, di Gianpiero Moncada e Claudio Lardo. Uno spettacolo di musica classica, recital teatrale e reading letterario. Un’interessante novità per la rassegna. É rappresentato da Claudio Lardo, voce narrante, Annamaria Conte al flauto e Francesco Langone alla chitarra.

‘Il bisogno d’amore sempre e comunque’ è il tema universale che guiderà il pubblico in un viaggio nel periglioso universo dei palpiti del cuore. I versi di Neruda, Di Giacomo, Brecht, Totò, Trilussa incontrano le musiche di Schubert, Liszt, Piazzolla, Bacalov e di altri compositori contemporanei per dare vita ad un concerto dove il flauto e la chitarra interagiscono con la voce narrante, a sua volta usata come uno strumento musicale.

Prima dello spettacolo sarà conferito il Premio ‘Campania lucana, Lucania campana’, il riconoscimento assegnato dall’Associazione I Ragazzi di San Rocco, che cura la direzione artistica della rassegna, ai talenti che si distinguono nelle arti e nelle professioni. Il vincitore per l’anno 2019 è il giornalista e scrittore Angelo Mastrandrea, originario di Sala Consilina.  

Fino all’edizione scorsa il riconoscimento s’intitolava “Premio Giovane Artista Salese”, con la nuova denominazione si intende valorizzare i legami culturali, antropologici, linguistici e storici che uniscono i territori del Vallo di Diano, dell’Alto Cosentino e della Lucania.

Rosa ROMANO

 

È ancora possibile acquistare l’abbonamento alla rassegna Teatro in Sala, al prezzo di 35 euro, al botteghino del teatro in occasione dell’appuntamento di lunedì 30 dicembre oppure contattando I Ragazzi di San Rocco al n. 3471553257, mentre il biglietto d’ingresso al singolo spettacolo costa 7 euro.

 

Eventi

È stata una serata ricca di emozioni forti e intensi sentimenti quella vissuta ieri sera a Teggiano presso l'aula consiliare Sen. Antonio Innamorato nel complesso della SS Pietà per la presentazione del libro del giovanissimo Antonio Scialpi dal titolo "Carne Incognita". Rispondendo alle domande e alle sollecitazioni della bravissima book Blogger Giuditta Casale, il giovane scrittore e poeta originario di Gallipoli ha presentato la sua raccolta di poesie riuscendo anche a raccontare un pò di se e della sua vita.

Emozioni trasformate poi in parole quando, leggendo alcuni dei versi riportati nel volume in presentazione, ha consentito ai tanti presenti anche di comprendere pezzi della sua giovane vita. La sua grande scioltezza e la sua dialettica attenta e precisa, ha dato prova poi delle sue enormi qualità intellettive e argomentative. Un successo che ha lasciato tutti esterefatti, partendo dal consigliere comunale delegato alla cultura Conatonio D'Elia che ha fortemente voluto l'organizzazione dell'evento culturale, dando così spazio ai giovani e alle loro capacità.

Anna Maria CAVA

 

Eventi

Sta per partire la XVII edizione di “Teatro a Casa Marone”, organizzata su iniziativa del Comune di Monte San Giacomo e “Grotta Briganti e Cacio” in collaborazione con l’Associazione culturale “Terenzio Castella”.

12 le serate in cartellone e anche quest’anno la rassegna si tiene al sabato sera per evitare sovrapposizioni con altre iniziative simili che si stanno tenendo nel Vallo di Diano in questo periodo. La location è sempre la stessa, Palazzo Marone nel centro storico di Monte San Giacomo. Ogni settimana partire dalle ore 19, fino alla serata conclusiva del prossimo 15 marzo, diverse compagnie delle province di Salerno e Potenza saranno protagoniste di un’altra stagione di risate, divertimento e riflessione.

Sabato 4 gennaio esordirà La Ribalta di Salerno con la commedia Il Laureato. “Divisa in due atti scorrevoli e divertenti – anticipano dalla compagnia –  è una storia inedita, scritta da Valentina Mustaro, vincitrice del premio Fitautore, che riesce a tenere letteralmente lo spettatore incollato sulla poltrona. La commedia affronta, con comicità ed ironia, temi attuali e di non facile soluzione: il timore dei giovani di affacciarsi al mondo del lavoro, la vittoria del mecenatismo a dispetto della meritocrazia, l’amicizia e l’amore spesso legati alla menzogna, la sincerità derisa e denigrata. Non mancheranno le figure macchiettistiche che rappresentato prototipi della vita reale: un insieme di personaggi e sfaccettature della società in cui è possibile rispecchiarsi o riconoscere la contemporaneità. Del resto – concludono – "il teatro è l’arte del confronto, con noi stessi e con gli altri".”

Una commedia divertente darà il via all’attesissima XVII edizione di “Teatro a Casa Marone”, la rassegna divenuta con gli anni una consolidata tradizione. E anche quest’anno sarà un successo. Garantito dall’appassionato pubblico che ad ogni edizione ha dimostrato di essere sempre più numeroso e dalla scelta delle compagnie tutte già conosciute perché affezionate protagoniste delle scorse edizioni.

Rosa ROMANO

 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.