Sala Consilina, per rilanciare l'Architettura nasce il GAV: Gruppo Architetti del Vallo

Eventi


Impedire la consegna dell'Architettura all'archeologia delle professioni. Con questa impegnativa mission nasce il GAV, il gruppo Architetti del Vallo di Diano, la cui presentazione è in programma questo pomeriggio a Sala Consilina, presso la sede della Società Operaia Torquato Tasso in via Cesare Battisti, a partire dalle ore 19:00. Contestualmente avrà luogo anche la raccolta delle adesioni alla nuova associazione, aperta a tutti gli Architetti del Vallo. "E' un momento sicuramente non semplice per gli Architetti –sottolineano i promotori dell'iniziativa- e che vede il settore marginalizzato dalle istituzioni, derisi dal cinismo delle professioni parallele, ed incompresi dai destinatari del proprio sapere". Insomma gli Architetti disperano di sopravvivere tra occupazioni insignificanti sul piano formale, e lo fanno per di più divisi ed in concorrenza tra loro. Di qui la volontà dei promotori del GAV di alzare la posta nel Vallo di Diano, a partire da subito, ampliando le vedute sul ruolo dell'Architetto, sulla funzione sociale della sua formazione, sul carattere pubblico del "fare architettura". L'intento è quello di tornare ad una concezione urbana dell'Architettura, capace di andare oltre la miopia del singolo intervento. Nella consapevolezza che il Vallo di Diano, i suoi comuni e egli enti che vi operano hanno bisogno di un osservatorio, il GAV vuole inoltre affermare un suo ruolo critico vagliando, discutendo e giudicando l'operato altrui: correttamente, ma senza sconti ed omissioni. L'intento principale resta ovviamente quello di condividere e scambiare esperienze, di comporre le sapienze, di inventariare le risorse e di fare "massa", in modo da tentare di dare il via ad una inversione di tendenza necessaria per la sopravvivenza di questa fondamentale professione.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.