Attualità

 

Dal 2001 i dipendenti dell’Ente Parco Nazionale Cilento Vallo di Diano e Alburni sono privi di un contratto. Una situazione che perdura da anni senza che, nessuna novità nonostante un impegno continuo e costante delle sigle sindacali che si sono adoperate a sostegno dei lavoratori. Finalmente sembra però che qualcosa si stia muovendo. Nei giorni scorsi un incontro in Prefettura potrebbe aver portato allo sblocco della situazione. Lo scorso 3 settembre presso la Prefettura i responsabile dell’Unione Sindacale di Base hanno avuto modo di parlare della situazione con il vicedirettore dell’Ente Parco Romano Gregorio proprio della lunghissima vertenza che vede al protagonisti i dipendenti dell’ente. L’incontro convocato dal Prefetto di Salerno e che ha visto presenti a sostenere le parti dei lavoratori, il coordinatore della Federazione Provinciale USB Ignazio De Rosa, il rappresentante dell’esecutivo regionale Vito Storniello e la delegata territoriale USB Maria Giulia Fierro, sembra abbia avuto esito positivo con il vicedirettore dell’Ente Parco che aha assicurato la totale disponibilità e impegno dell’amministrazione di chiudere il contratto, provvedere alla liquidazione del premio di produzione, approvare il nuovo regolamento di Organizzazione degli uffici dei servizi e garantire la rotazione degli incarichi del personale. Il tutto dovrebbe già avvenire entro al fine di settembre A questo punto si resta in attesa che venga fissata una data per la riunione del tavolo di contrattazione. In tal senso l’Unione Sindacale di Base si è riservata di ricorrere nuovamente all’intervento del Prefetto qualora l’amministrazione dell’Ente Parco non dovesse mantenere gli impegni assunti

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.