Sanità

Sanità

“È una norma fatta per togliere le mani di Vincenzo De Luca dalla gestione della sanità campana” era stato il commento del vice premier Luigi Di Maio sulla norma contenuta nel DEF che di fatto decreta l’incompatibilità tra il ruolo di Presidente di Regione e quello di Commissario Straordinario per la Sanità.

Il ridimensionamento dei poteri sembra non preoccupare Vincenzo De Luca che ieri nel forum svolto presso la redazione de Il Mattino con il direttore Federico Monga ha annunciato che si autonominerà assessore alla Sanità. Il Documento approvato dal Governo Conte sembrava rivoluzionare la sanità in Campania. De Luca con ogni probabilità, a partire dal 1^ gennaio 2019, dovrà dimettersi dall’incarico di Commissario con la nomina di un nuovo vertice da parte del Governo.

“Il vicepremier Di Maio – commenta sarcastico il governatore – ha dichiarato di aver inserito nel Def la norma sulla incompatibilità per non consentirmi di essere commissario alla Sanità? Troppo onore. Tale divieto è una grande idiozia dal momento che – afferma – si moltiplicano i passaggi burocratici e perdiamo anni di tempo e soldi pubblici perché il commissario nominato costa 10mila euro al mese”. Inoltre “abbiamo già formalizzato l'uscita dal commissariamento - ha ricordato - Il piano di risanamento mi consente di dire che non c'è nessun motivo per la nomina di un commissario. Siamo in attivo. Se non ci sarà un commissario, sarò io l'assessore alla Sanità”. Quando il direttore Monga gli fa notare che forse sarebbero troppe le deleghe nelle sue mani. “Ai nostri concittadini – risponde – interessano i risultati. Io seguo solo Cultura e Sanità su cui abbiamo fatto miracoli. Realizzeremo – annuncia infine – nuovi ospedali”.

Rosa ROMANO

Sanità

vincenzo-deluca-imago-672

Una norma contenuta nel Def (Documento di Economia e Finanza) decreta la incompatibilità tra il ruolo di Presidente di Regione e quello di Commissario Straordinario per la Sanità. A subirne le conseguenze il nostro governatore Vincenzo De Luca e quello del Lazio Nicola Zingaretti. Il Documento approvato ieri dal Governo Conte rivoluziona dunque la sanità in Campania. De Luca con ogni probabilità, a partire dal 1^ gennaio 2019, dovrà dimettersi dall’incarico di Commissario con la nomina di un nuovo vertice da parte del Governo. “È una norma fatta per togliere le mani di De Luca dalla gestione della sanità” è il commento del vice premier Luigi Di Maio

Sanità

L’obesità è un problema sociale, in Italia e in Campania. Il consigliere regionale Maria Ricchiuti ha di recente presentato una proposta di legge in Commissione sanità per prevenire e contrastare l’obesità infantile. Il problema a livello nazionale registra numeri allarmanti. L’Italia nelle classifiche europee è il Paese con la percentuale più alta di minori obesi.

Anna Maria CAVA

Sanità

aslsalernologo

In occasione della “Giornata mondiale delle cure palliative”, che si celebra giovedì 11 ottobre prossimo, l’Asl Salerno, presso i propri Hospice, promuove le seguenti iniziative:

Presso l'Hospice "La casa di Lara", sita in via Salvatore Calenda, 6, saranno effettuate visite gratuite preliminari, con colloqui informativi, a tutti i pazienti sofferenti di dolore acuto e cronico, con orario dalle ore 9-13 e 15-19. Pazienti e accompagnatori interessati, inoltre, potranno visitare la struttura, e ricevere informazioni utili sulla Terapia del dolore, le cure palliative, la gestione e cultura dell'Hospice da parte del personale della Associazione "Noi per te". Coloro che si presenteranno la mattina dell'11 ottobre, saranno accolti e organizzati dal personale interno, in base alle esigenze cliniche desunte dai colloqui, per essere filtrati e prenotati per eventuali trattamenti a seguire, secondo i protocolli già in vigore nelle strutture coinvolte.

Presso l'Hospice “Il Giardino dei Girasoli” di Eboli, sito in località Acquarita, nella giornata dell’11 ottobre 2018, sarà possibile effettuare visite alla struttura, nel corso delle quali saranno illustrati i percorsi per l’accesso alle cure palliative domiciliari e residenziali, e saranno effettuate visite gratuite per la nutrizione artificiale, visite gratuite per il contenimento del dolore cronico neoplastico.

Presso l'Hospice di Sant'Arsenio, sito in via San Rocco, il giorno 11 ottobre 2018, dalle ore 9 alle ore 14, saranno effettuate visite preliminari e colloqui di sostegno psicologico al care-giver in collaborazione con l’Associazione VAMOS. Inoltre, i cittadini interessati, potranno visitare la struttura accompagnati dal personale, che fornirà chiarimenti ed informazioni, volte a garantire una migliore conoscenza dell'Hospice e delle cure palliative.

L’iniziativa dell’Asl ha lo scopo di informare ed orientare i cittadini interessati alle cure palliative, e di sensibilizzare il territorio alla cultura delle cure palliative, nel rispetto della dignità della persona malata e della sua famiglia e nella piena considerazione del suo ruolo di essere umano.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.