Sanità

Sanità


"Sono trascorsi più di venti giorni dall'incontro all'Ospedale di Polla con il direttore Generale dell'ASL di Salerno dott. Squillante ma nulla è cambiato" . E' quanto afferma in una nota il Consigliere Regionale del Pd Donato Pica, che torna ad occuparsi del grave stato di disagio vissuto da mesi presso l'Ospedale di Polla sia dagli operatori del settore che dagli utenti. "In questi giorni- continua Pica – le criticità dell'Ospedale Luigi Curto, già ampiamente evidenziate con precedenti note ed interrogazioni, si sono acuite. Tutti i reparti sono molto al di sotto dei parametri di personale per posto-letto, i turni di lavoro sono massacrant2i e il tutto si ripercuote con conseguenze negative sui pazienti". Secondo il consigliere regionale del PD quanto è accaduto presso l'Unità Operativa di Fisio-patologia, dove attualmente è in servizio un solo medico che da solo dovrebbe assistere ben 15 pazienti, è davvero poco decoroso per l'Azienda Sanitaria Salernitana e mortificante per l'intero territorio del Vallo di Diano. "Purtroppo- continua Pica- registriamo, ancora una volta, l'assenza di qualsiasi intervento e il silenzio assordante dell'azienda che non ha mai dato seguito alle numerose interrogazioni presentate in questi anni". Pica conclude la sua nota ribadendo che le cose non possono più andare avanti in questo modo presso il Luigi Curto, e annunciando che per quanto riguarda la carenza di medici presso il nosocomio pollese, che ha raggiunto livelli insostenibili, si sta valutando l'opportunità di un'iniziativa parlamentare e di uno specifico esposto alle autorità competenti in materia di lavoro proprio sulla

Sanità


Sono arrivati ieri mattina i due commissari inviati dalla ASL di Salerno per dare inizio ad una visita ispettiva e verificare le condizioni in cui operano i medici dell'Ospedale di Polla, dopo le recenti denunce di disservizi e relative polemiche. A chiedere l'intervento dell'ASL era stato il Presidente della Conferenza dei Sindaci Sergio Annunziata, in seguito all'articolo denuncia del giornalista Lorenzo Peluso che aveva descritto lo stato di grande difficoltà, molto vicino al collasso, vissuto presso il Pronto Soccorso dell'Ospedale Luigi Curto. Immediata era stata la reazione di Annunziata, che aveva chiesto al direttore dell'ASL Squillante una indagine interna ed addirittura il commissariamento dell'Ospedale di Polla. Lo stesso Squillante non ha perso tempo, ed ha inviato già ieri i due commissari al Luigi Curto. Che, da quanto si apprende, hanno dato il via all'indagine interna interrogando per alcune ore il direttore sanitario del nosocomio pollese, il dottor Nunzio Babino, insieme ad alcuni dei medici responsabili di singoli reparti. Una visita, quella di ieri, che sembra essere solo la prima di una serie di ispezioni che nei prossimi giorni dovrebbero interessare l'Ospedale di Polla. Lo conferma il presidente della Conferenza dei Sindaci Annunziata che ribadisce la volontà di andare fino in fondo e di adottare la linea dura, insieme alla richiesta, già effettuata al manager Squillante, di commissariare il Luigi Curto. Annunziata assicura che anche dopo la fine delle indagini e delle ispezioni insisterà con la richiesta di commissariamento, per evitare che quanto verificatosi negli ultimi giorni cada nel dimenticatoio. "La situazione non è più tollerabile – sottolinea Annunziata" e per questo motivo continuerò a vigilare con attenzione, spingendo affinchè si arrivi alla risoluzione definitiva della questione. Vogliamo ripristire i servizi e la qualità dell'assistenza sanitaria presso l'Ospedale di Polla, partendo proprio dal Pronto Soccorso"

Sanità


Settimana dedicata alla prevenzione del tumore del collo dell'utero a Sala Consilina. Hanno preso il via questa mattina i nuovi appuntamenti per effettuare visite gratuite e pap test rivolti alle donne dai 25 ai 64 anni, nell'ambito della campagna di prevenzione iniziata il 23 Luglio scorso. L'iniziativa, voluta dall'ASL di Salerno in collaborazione con il Comune di Sala Consilina, è rivolta alle donne residenti nella città capofila del Vallo di Diano, che possono recarsi nel corso della settimana presso l'Ambulatorio di Ginecologia del Distretto Sanitario sito in Via Gramsci. Le visite possono essere effettuate ancora martedì 4 Marzo dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 17:00, giovedì 6 Marzo dalle 15:00 alle 17:00 e venerdì 7 Marzo dalle 9:00 alle 13:00. L'assessore comunale alla Sanità Vincenzo Garofalo ricorda che non è necessaria la richiesta del medico di famiglia e che è utile portare le risposte dei dei Pap Test effettuati in passato, insieme alla documentazione di eventuali interventi ginecologici. Inoltre, a richiesta, verrà rilasciata idonea certificazione utile per l'assenza dal lavoro. Il Pap Test non può essere effettuato se è in corso il flusso mestruale o in caso di utilizzo di ovuli o lavande vaginali. Ulteriori informazioni possono essere richieste telefonando al Distretto Sanitario di Sala Consilina, al numero 0975 526514. La campagna rientra nel programma di assistenza territoriale predisposto dall'ASL di Salerno e rivolto alla prevenzione di alcuni tumori frequenti, in particolare quelli del collo dell'utero, del colon retto e della mammella. Gli screening, insieme alla sensibilizzare dei cittadini sulle possibilità di prevenzione e di cura delle più importanti patologie oncologiche, costituiscono un'arma validissima per ridurne la mortalità.

Sanità


Dopo 9 ore trascorse al Pronto Soccorso dell'Ospedale Luigi Curto di Polla, il giornalista Lorenzo Peluso ha raccontato l'esperienza vissuta. Ne esce fuori un quadro ben poco rassicurante soprattutto per le diverse problematicità che il ridotto personale medico è costretto ad affrontare, ed i conseguenti numerosi disagi vissuti dai pazienti

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.