Sanità

Importante novità in ambito medico per il presidio ospedaliero di Polla che è stato inserito nell'elenco dei presidi in cui è possibile praticare un nuovo protocollo medico sulla SLA (Schlerosi Laterale Amiotrofica) una malattia degenerativa che colpisce tutti i muscoli del corpo fino a provocare la paralisi e la morte. Si tratta di una terribile patologia che ad oggi non ha ancora una sua cura. Ma la ricerca continua ed oggi, L'Italia con la Campania è tra le prime regioni in Italia ad adottare un nuovo farmaco sperimentato in America che rallenta il percorso degenerativo muscolare della malattia. Si tratta di una terapia farmacologia a base di Edaravone che potrà essere effettuata direttamente presso l'ospedale Luigi Curto dopo un primo ciclo di 14 giorni che vede il Ruggi D'Aragona unico centro abilitato. Ad annunciare l'importante novità il Dott. Pietro Greco primario di Neuriologia dell'Ospedale di Polla che ha voluto ringraziare per l'impegno del direttore sanitario dell'Ospedale di Polla il Dott. Luigi Mandia che  ha supportato il Dott.Greco nell'iniziativa di far inserire anche Polla tra i presidi per l'applicazione della terapia. 

Anna Maria Cava

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.