Spettacoli

Spettacoli

saggio danza

Domani sera, sabato 23 giugno, alle ore 20:00, presso il Teatro Comunale “Mario Scarpetta” di Sala Consilina, si terrà il ventiduesimo Saggio Accademico della Dance Studio II, storica scuola di danza classica e moderna che tiene i suoi corsi nel Vallo di Diano dal 1996.

Diretta dalle Maestre Lucia Senese e Maria Pia Tufano, la Dance Studio II da oltre vent’anni diffonde il verbo dell’arte coreutica a Sala Consilina e nel Vallo di Diano, anche avvalendosi di illustri maestri esterni, tra i quali Raffaele Paganini, uno dei più grandi ballerini e coreografi italiani, e Piero Zinna, coreografo di Roger Waters in occasione della tappa romana – il 28 luglio 2013 – del faraonico concerto di ‘The Wall’.

Presso la Dance Studio II si è formato anche Antonio Barone, talento di Sala Consilina, danzatore e coreografo ormai affermato a livello nazionale ed internazionale. Antonio Barone è nel novero dei prestigiosi collaboratori esterni della Dance Studio II e parteciperà allo spettacolo al Teatro “Mario Scarpetta” di Sala Consilina. Nella circostanza, farà il “passo d’addio” la diplomanda Rosaria Campiglia. Dunque, grande appuntamento con la danza grazie alle maestre, ai maestri e alle allieve della Dance Studio II sabato 23 giugno presso il Teatro Comunale “Mario Scarpetta” di Sala Consilina alle ore 20:00.

Spettacoli

È tempo di bilanci per alcune attività come il teatro e la Cooperativa culturale La Cantina delle Arti diretta dal Maestro Enzo D'Arco è pronta a tracciare un bilancio sommario e non conclusivo della stagione teatrale che ha visto gli attori essere protagonisti in numerosi teatri di tutta Italia tra Vico Equense e Crema portando Sala Consilina e il Vallo di Diano ad essere conosciuti e apprezzati per l'arte teatrale. Un percorso che presto li vedrà protagonisti anche a Milano. Intanto, domani sera Domenica 10 giugno, alle ore 18:30, la Cantina delle Arti presenterà davanti al suo pubblico del Teatro Massimo Troisi di Casalbuono il risultato dell'attività del laboratorio teatrale Fo Ri Ar Te. l’Auditorium comunale accogleirà domani gli spettacoli preparati dagli allievi del Laboratorio teatrale permanente,portando in scena i testi di grandi autori come Giambattista Basile, Hans Christian Andersen, Luigi Pirandello ed Erri De Luca che, nelle riduzioni drammaturgiche e regie del Direttore Artistico Enzo D’Arco e con l’aiuto regia di Antonella Giordano, assumono nuova vita e forte contemporaneità.I 41 allievi cantinieri hanno già incantato in questi mesi il numerosissimo pubblico dei Festival Nazionali. Domani si presenteranno al loro pubblico in una serata da ingresso gratuito. “Il Teatro  -spiegano dalla Cooperativa Culturale La Cantina delle Arti - è un gioco che va fatto sul serio” dice il Maestro D'arco, e noi cantinieri giochiamo seriamente.Esistono storie che vanno vissute o almeno raccontate. Storie semplici fatte di incontri, voluti oppure occasionali, fatte di conoscenza e condivisione, di passione ed amore, di sorrisi e lacrime, di sogni inseguiti e raggiunti e soprattutto - spiegano - della forte esigenza di raccontare al mondo, attraverso il proprio corpo e la propria voce, l’universo che abbiamo dentro e tutto ciò che ci circonda. Tutto ciò è possibile farlo con un gioco serie quale è il Teatro.

Anna Maria Cava

 

 

Spettacoli

 Parte con un grande ed importante successo il lavoro del neo costituito gruppo teatrale Teatro Officina Padula. Venerdì scorso presso i locali messi a disposizione dal Convento di San Francesco a Padula denominato Piccolo Teatro, gli attori del neocostituito gruppo teatrale formatosi all'interno dell'associazione l'Aquilone presieduta da Maria Formentin, hanno divertito il pubblico ma allo stesso tempo hanno acceso i riflettori su un tema particolarmente importante e delicato come la presenza all'interno di un nucleo familiare una persona affetta da una patologia grave e di difficile gestione come può esserlo la demenza senile.

La commedia semiseria è stata tratta da un'opera in vernacolo ostunese ed è stata quindi tradotta in italiano e poi riscritta in vernacolo padulese per cercare così anche di diffondere e tutelare la lingua dialettale. Il divertimento non è mancato come non sono mancati i momenti di riflessione. Una serata nel complesso importante per gli attori del Gruppo Teatrale Teatro Officina Padula che hanno dimostrato una grande capacità di tenere inchiodato il pubblico e di regalare momenti divertenti ma lanciando anche messaggi importanti. Tanta la soddisfazione da parte di Rodolfo Citro attore protagonista e di Maria Formentin ne vedere la sala gremita in ogni suo posto

Anna Maria Cava

Spettacoli

Venerdì 1 giugno parte un nuovo progetto culturale a Padula con la prima assoluta del neo-costituito gruppo teatrale "Teatro Officina Padula" nato all'interno della consolidata associazione di promozione sociale L'Aquilone presieduta da Maria Formentin. Presso il piccolo teatro del Convento di San Francesco a Padula, alle ore 20 si terrà la prima dello spettacolo "L'abbadante r' Scepp Andonio" commedia in due atti in venracolo padulese che racconta le vicende familiari di chi deve fare i conti con un componente affetto da demenza senile.

Il primo spettacolo del nuovo gruppo teatrale avrà quindi una valenza anche culturale e sociale cercando di approfondire temi legati alla quotidianità ma anche nello stesso tempo, cercare di risvegliare e mantenere vivo e attivo il dialetto padulese trasferendolo alle nuove generazioni come un patrimonio culturale da tutelare. La serata di Venerdì 1 giugno, che si aprirà alle ore 20,00, sarà anche occasione per presentare la compagnia teatrale nata nel 2017 da un gruppo di amici con la passione per il teatro con l'intento proprio di realizzare opere che abbiano un carattere sociale in rispetto anche di quella che è l'azione dell'associazione da cui è nato il gruppo.

Entusiasmo per questa prima assoluta che li presenterà al pubblico e farà conoscere quale è lo scopo sia dell'associazione ma anche della compagnia teatrale consapevoli che, attraverso lo spettacolo, si possono trasferire messaggi che vengono anche recepiti con maggiore facilità. Alle ore 20,00, presso il piccolo teatro del Convento di San Francesco il primo spettacolo della Compagnia Teatro Officina Padula  

Anna Maria Cava

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.