Spettacoli

Spettacoli

Nuovo lavoro cinematografico per il regista di Sala Consilina Giuseppe Bonito, reduce dal successo di "Figli" vincitore del Nastro D’Argento come miglior commedia dell’anno. Dopo aver conquistato il grande pubblico con la pellicola sceneggiata dal compianto Mattia Torre, Giuseppe Bonito torna sul set cinematografico per la regia del film "L'Arminuta", tratto dall'omonimo libro di Donatella Di Pietrantonio vincitore del Premio Campiello nel 2017.

Le riprese, appena iniziate, sono previste per circa sei settimane. La sceneggiatura è firmata da Monica Zapelli e Donatella Di Pietrantonio. Nel cast Sofia Fiore nel ruolo dell'Arminuta, Vanessa Scalera, Fabrizio Ferracane, Elena Lietti, Carlotta De Leonardis e Andrea Fuorto.

La storia è ambientata nell’Agosto del 1975, quando una ragazzina di tredici anni viene restituita alla famiglia cui non sapeva di appartenere. All'improvviso per 'l'Arminuta' (la ritornata), comincia una nuova vita, totalmente diversa, e la ragazza perde tutto di quella precedente: una casa confortevole, le amiche piú care, l’affetto incondizionato di quelli che credeva i suoi genitori. Si ritrova così in un mondo estraneo, appena sfiorato dal progresso, e a dover condividere lo spazio di una casa piccola e buia con altri cinque fratelli.

Il film è una produzione italo svizzera Baires produzioni, Maro film, Kafilm con Rai Cinema ed è realizzato con il sostegno di Lazio Cinema International - Regione Lazio e Mibact.

Antonella D'ALTO

Spettacoli

A pochi giorni dall’uscita ha già superato 6500 visualizzazioni e 9600 ascolti su Spotify, il videoclip di "Hijab", il nuovo brano del cantautore cilentano Mico Argirò che si fa accompagnare alla voce da Pietra Montecorvino. Con la partecipazione straordinaria dell’attore e comico Alvaro Vitali, il video, racconta il cantautore, deve tanto alla città in cui vive Milano, ma è stato girato interamente ad Agropoli, nei luoghi della sua vita, scelta dettata soprattutto dalle restrizioni dovute al Covid.

La regia è di Andrea Ranaldo, il montaggio è di Ciro Rusciano e la protagonista è la modella avellinese Anna Montella. Da segnalare inoltre che la voce di Pietra Montecorvino è stata registrata da Eugenio Bennato e al singolo ha collaborato anche Alexo Vitruviano, firmando il beat del brano.

“Hijab” rappresenta una svolta nel modo di comporre di Mico Argirò che dalla scrittura di matrice cantautorale classica passa allo sperimentare nuove formule, miscelando l’ elettronica ai suoni acustici. Il brano, racconta l’autore, anticipa un disco irriverente e diverso rispetto a quanto fatto finora: “mi sono preso il tempo per sperimentare e dire quello che volevo, come volevo – spiega - . Ho collaborato con artisti diversissimi, ho viaggiato tanto, ho miscelato vari generi. Nei live, che dovrebbero partire in inverno, la cosa sarà ancora più massiva, rispetto a queste prime sperimentazioni in bilico tra il digitale e l’acustico”.

Antonella D'ALTO

Spettacoli

PARI OPPORTUNITà LIS

Lunedì prossimo 28 settembre presso il polo culturale cappuccini, si terrà un incontro promosso dalla Commissione Pari Opportunità del comune di Sala Consilina. L'evento che si aprirà alle ore 18,30 presso l'auditorium, punta a sensibilizzare la comunità sui temi delle pari opportunità e dell'uguaglianza. Dopo i saluti istituzionali e degli organizzatori, la serata prosegue con uno spettacolo teatrale musicale che vedrà sul palcoscenico del Polo Culturale Cappuccino la compagnia VividArte con lo spettacolo E Io Te Credo, una straordinaria esibizione di Michela Chirico, coreografa e danzatrice insieme al cantante Tommaso Fichele e  al chitarrista Fabio Notari che presenterà lo spettacolo realizzata in lingua LIS grazie a Rosaria Sinforosa. L'opera è stata realizzata grazie anche all'importante lavoro di Marylù Lallo che ne ha curato la regia insieme a Manuel Stabile e Giovanni Rocco. Uno spettacolo di grande interesse artistico ma anche dagli importanti valori umani che evidenziano come le uniche barriere esistenti sono quelle mentali.

Anna Maria CAVA

 

Spettacoli

Ancora un importante risultato per il giovane musicista di Teggiano Cono D’Elia che ha trionfato nella categoria “World” alla 45esima edizione del Premio Internazionale della Fisarmonica svoltosi dal 16 al 20 settembre a Castelfidardo in provincia di Ancona. La manifestazione si è svolta quest’anno in maniera diversa rispetto agli anni scorsi per via delle restrizioni dovute alla pandemia Covid-19: dunque è stata realizzata una edizione speciale divisa in due fasi con selezioni attraverso video on line, per le quali per la prima volta nella storia del Concorso, i partecipanti sono stati giudicati dalla Giuria Internazionale collegata in remoto con i 36 Paesi del globo da cui hanno partecipato gli artisti selezionati, e la finale che invece si è svolta con un mix di esibizioni in diretta streaming o con una audizione dal vivo a Castelfidardo.

Diverse le categorie del concorso: Classica, Virtuoso Senior, World Ensemble/Solista, Jazz Ensemble/Solista, categoria Tango Astor Piazzolla Award, categoria Elettronica Gervasio Marcosignori Award e la categoria Tutti Generi Young. Il giovane talento teggianese ha dunque trionfato nella categoria World aggiudicandosi il primo posto, seguito dal duo giapponese Meguree e dall’italiano Matteo Tortora. Un altro importante risultato che conferma il grande talento del giovane fisarmonicista di Teggiano, che ha all’attivo la partecipazione e la vittoria a tanti campionati, la creazione di una sua band e un disco di grande successo che rende omaggio alla musica e alle tradizioni del Vallo di Diano.

“Dedico questo premio – ha scritto Cono sulla sua pagina facebook - a tutte le persone che mi sono state vicino e mi hanno sostenuto, alla mia famiglia e alla mia terra. Sono felicissimo per questo traguardo raggiunto!”.

Antonella D'ALTO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.