Spettacoli

Spettacoli

Un’altra grande soddisfazione per il Vallo di Diano e per il regista di Sala Consilina, Giuseppe Bonito. Il suo ultimo film, l’Arminuta, è infatti stato inserito nella short list dei lungometraggi tra i quali verrà scelto il candidato italiano per la corsa agli Oscar 2022 come Miglior Film Internazionale. L’annuncio è stato dato dallo stesso regista, ieri, sui social. Un giorno importante che ha visto la pellicola proiettata al Festival di Roma.

“Poco fa – ha scritto il regista ieri - , durante l’attività stampa, nel corso di un’intervista arriva questa notizia che mi ha lasciato a bocca aperta. L’Arminuta è nella nella short list dei film tra i quali verrà scelto il candidato agli Oscar!”. Presentato ieri al Festival di Roma, con alle spalle il romanzo bestseller di Donatella Di Pietrantonio vincitore del Premio Campiello 2017, il film che sarà nelle sale cinematografiche dal 21 ottobre con Lucky Red, è stato quindi  inserito tra le 18 pellicole tra le quali si sceglierà il 26 ottobre quella italiana da designare per le nomination all'Oscar internazionale.

Un film scarno, essenziale, con un cast eccezionale, che ci riporta indietro all'estate 1975. Una ragazzina di tredici anni, l'Arminuta, interpretata da Sofia Fiore, ovvero in dialetto abruzzese 'la ritornata', viene restituita alla sua vera famiglia alla quale non sapeva di appartenere. E così all'improvviso passa da un ambiente borghese e benestante, a una famiglia rurale, semplice, povera e di poche parole che vive in una masseria sperduta nel nulla. La ragazzina dovrà adattarsi a un ambiente contadino e fare i conti con la famiglia a cui era stata affidata e che a un certo punto l'ha rifiutata.

Antonella D'ALTO

 

Spettacoli

44402417 308688163054766 1797226191678078976 n

 

L'Amministrazione Comunale di Sala Consilina ha rinnovato l’accordo di collaborazione con l’Associazione “Teatro Pubblico Campano” per la stagione teatrale 2021/2022, patrocinando gli eventi e contribuendo con risorse proprie alla relativa spesa per la realizzazione di 7 spettacoli: da novembre 2021 a marzo 2022 il Teatro Comunale “Mario Scarpetta” ospiterà nuovamente artisti di fama nazionale ed internazionale. La nuova stagione teatrale verrà presentata alla Cittadinanza il 18 ottobre presso l’Auditorium del Polo Culturale Cappuccini alle ore 18:30. "Una conferma importante per il nostro territorio, che con la realizzazione del Teatro Comunale - dicono dal Comune - ha attuato il proprio programma di valorizzazione del patrimonio culturale ed artistico locale, capace di offrire momenti di intrattenimento alla cittadinanza, ma anche opportunità di crescita sociale, culturale ed artistica per l’intera comunità locale".

Spettacoli

Al via a Sant’Arsenio corsi di formazione musicale certificata attivati su iniziativa dell’Associazione I due volti della luna e del Campus musicale e dello spettacolo.

Un’offerta formativa ampia che prevede corsi propedeutici in convenzione con il conservatorio Martucci di Salerno, con la Socrates e con il Brancaccio di Roma. Per l’anno accademico 2021-2022 sono previsti corsi di qualifica professionale riconosciuti dalla Regione Campania di musicoterapia, disk jockey e di tecnico del suono; corsi base di primo e secondo livello, propedeutica di base dai 5 agli 11 anni, corsi di primo livello sperimentale; corsi di pop, rock e jazz. In programma anche corsi di formazione di igiene vocale, per la prevenzione dei disturbi vocali dei professionisti della voce, per cantanti e speaker radiofonici. Previsti inoltre corsi su strumenti ad arco e corde, strumenti a fiato, percussioni, canto e teatro musicale, composizione e direzione, nuove tecnologie e linguaggi musicali.

Un’occasione di crescita per i professionisti del settore e per gli appassionati che il prossimo 25 ottobre nel corso di un open day, potranno avere tutte le informazioni sulle attività del nuovo centro di formazione musicale di Sant’Arsenio. L’appuntamento è dalle 18 al teatro comunale, come hanno spiegato Gerardo Costa e Vittoria Benvenga. 

Informazioni anche sul sito www.campusmusicaespettacolo.it.

Antonella D'ALTO

Spettacoli

Singolo d’esordio per I Dolori del Giovane Walter, band nata nel 2017 da un'idea del giovane cantautore cilentano Walter Valletta. Il singolo dal titolo ”Piano” è ”un manifesto sussurrato, uno slow motion di una moderna storia d’amore, il bianco e il nero in un mondo di colori edulcorati”.

Composta da Walter Valletta voce/chitarra, Giuseppe Foresta chitarra elettrica, Elio Basile basso, Alberto Guzzo piano/synth, Daniele Ripoli alla batteria, la band è nata con l’intento di realizzare un progetto inedito, dal tiro indie pop ma con sonorità tendenti al rock contemporaneo.

"Nella produzione di Piano – ha affermato Maurizio Sarnicola, il produttore artistico - ho voluto realizzare una tela utilizzando solo tre colori: un piano, un synth, la voce di Walter. Ho avuto il piacere di contribuire anche come musicista suonando il synth, un Prophet dal quale abbiamo cacciato un orchestrator con un detune à la Mac De Marco. Il piano di "Piano"? È un Petrof a muro di fine anni '70". “Piano – racconta la band - è tutto quello che vorresti dire quando senti che una storia d’amore ti sta scivolando tra le dita e non puoi far nulla per fermare il treno di emozioni in corsa. Quanto di più esplicito nel tentare di razionalizzare il valore dell’amore nella generazione Y”.

Oltre al singolo inedito d’esordio, la band cilentana ha pubblicato, in uscita da oggi, il video clip della cover ”Musica Leggerissima”, diretto dalla regista Denise Galdo. "Abbiamo scelto ”musica leggerissima” – hanno spiegato i ragazzi della band - innanzitutto per la stima che proviamo nei confronti di Colapesce e Dimartino, che seguivamo ancor prima della loro “fusione”. In secondo luogo se "Musica Leggerissima" è una canzone commerciale, secondo noi è innanzitutto un bel pezzo ben strutturato ed arrangiato, che vanta un testo assolutamente non banale che spiega come a volte la leggerezza di qualcosa, in questo caso una canzone, possa aiutarci a distenderci e a galleggiare in una vita che spesso ci porta sull’orlo di un buco nero che prova ad inghiottirci".

Il video è girato ”in un bianco e nero classico ed elegante – ha concluso la regista - ispirato dagli assoli di chitarra e piano".

Antonella D'ALTO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.