Spettacoli

Nuovo lavoro cinematografico per il regista di Sala Consilina Giuseppe Bonito, reduce dal successo di "Figli" vincitore del Nastro D’Argento come miglior commedia dell’anno. Dopo aver conquistato il grande pubblico con la pellicola sceneggiata dal compianto Mattia Torre, Giuseppe Bonito torna sul set cinematografico per la regia del film "L'Arminuta", tratto dall'omonimo libro di Donatella Di Pietrantonio vincitore del Premio Campiello nel 2017.

Le riprese, appena iniziate, sono previste per circa sei settimane. La sceneggiatura è firmata da Monica Zapelli e Donatella Di Pietrantonio. Nel cast Sofia Fiore nel ruolo dell'Arminuta, Vanessa Scalera, Fabrizio Ferracane, Elena Lietti, Carlotta De Leonardis e Andrea Fuorto.

La storia è ambientata nell’Agosto del 1975, quando una ragazzina di tredici anni viene restituita alla famiglia cui non sapeva di appartenere. All'improvviso per 'l'Arminuta' (la ritornata), comincia una nuova vita, totalmente diversa, e la ragazza perde tutto di quella precedente: una casa confortevole, le amiche piú care, l’affetto incondizionato di quelli che credeva i suoi genitori. Si ritrova così in un mondo estraneo, appena sfiorato dal progresso, e a dover condividere lo spazio di una casa piccola e buia con altri cinque fratelli.

Il film è una produzione italo svizzera Baires produzioni, Maro film, Kafilm con Rai Cinema ed è realizzato con il sostegno di Lazio Cinema International - Regione Lazio e Mibact.

Antonella D'ALTO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.