Spettacoli

Grande soddisfazione nel Vallo di Diano per l’importante ruolo assegnato all’attrice di Sala Consilina Cristina Cappelli nella nuova serie originale Netflix. La giovane attrice è stata infatti scelta per il ruolo di protagonista in “Generazione 56K”, prodotta da Cattleya e realizzata in collaborazione con The Jackal.

8 gli episodi che formeranno la nuova serie, le cui riprese sono da poco iniziate e si svolgeranno tra Roma, Procida e Napoli. La serie, di genere comedy, sarà disponibile nel 2021, nei 190 paesi in cui il servizio è attivo. Giovane, ma con tanta esperienza già maturata nel mondo del Cinema, della Televisione tra cui la partecipazione al programma Fratelli di Crozza, nel Teatro e nella Pubblicità, Cristina Cappelli sarà dunque la protagonista della serie, nel ruolo di Matilda, nella sua versione adulta, insieme ad Angelo Spagnoletti nei panni di Daniel. I due saranno invece interpretati da Alfredo Cerrone e Azzurra Iacone nella versione da ragazzini. Al centro della storia infatti ci sono Daniel e Matilda che si conoscono da giovanissimi e s'innamorano da adulti e che, insieme agli amici di sempre, Luca e Sandro (interpretati da due componenti dei The Jackal), sono il simbolo di una generazione, quella del modem 56K appunto, travolta dall'arrivo di internet alle soglie dell'adolescenza. La loro storia d’amore li costringerà a fare i conti con il passato e con quella parte più pura e vera di se stessi che hanno dimenticato.

La regia della serie è affidata per i primi 4 episodi a Francesco Ebbasta, mentre Alessio Maria Federici firma la regia dei restanti 4. C’è già grande attesa dunque nel Vallo di Diano per l’arrivo della nuova serie Netflix e per il ruolo di Cristina Cappelli che sicuramente regalerà al pubblico grandi emozioni.

Antonella D'ALTO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.