Spettacoli

Spettacoli

Con la loro bravura, ironia e passione alla fine hanno avuto la meglio sugli altri concorrenti e gli Occasionals si sono aggiudicati la 33esima edizione del Sanremo Rock, la cui finalissima si è svolta sabato scorso al Teatro Ariston di Sanremo.

“Torniamo a casa – scrivono sui social - con il titolo di Vincitori Assoluti della categoria Trend e con il premio Assomusica per la migliore esibizione live. Questi premi sono per voi, che ci seguite con passione ed affetto da 9 anni, ma sono soprattutto per chi ci ha sempre snobbato, credendosi già arrivato. Per noi invece il vero percorso di crescita inizia solo adesso”.

Questa vittoria consentirà agli Occasionals si esibirsi per l’apertura del concerto di uno degli artisti che saranno sul palco il prossimo anno a Firenze Rocks, tra cui Vasco Rossi e Red Hot Chili Peppers. Un successo ottenuto grazie al brano pungente ed ironico “Distinti salumi”, composto dalla band guidata da Domenico Petrilli, originario di Atena Lucana.

Antonella D'ALTO

Spettacoli

the occasionals sanremo

“Siamo tra le 16 band passate alla finalissima di Sanremo Rock, prevista questa sera al Teatro Ariston di Sanremo. Siamo felicissimi e vogliamo ringraziare tutti coloro che ci hanno sostenuto”. Così Domenico Petrilli di Atena Lucana, voce degli The Occasionals, annuncia l’approdo all’importante traguardo che potrebbe aprire loro le porte del successo nazionale e internazionale.

La band composta da Domenico Petrilli (Atena Lucana)  - Voce, Mario Tortoriello (Caggiano) – Chiatarra Acustica e cori, Marco Bonelli (Montesano S.M.) – Chitarra elettrica, Matteo Cannazza (Lecce) – Basso elettrico, Biagio Mazzafera (Castrovilari) – Tromba, Niccolò Maggi (Siena) – Batteria, Andrea Frosolini (Grosseto – Violino) stasera dunque riproporrà alla Giuria di Sanremo Rock il brano “Distinti Salumi” con l’obiettivo di aggiudicarsi la vittoria di questa 33esima edizione del Festival.

 

Spettacoli

È stato un successo sabato scorso nel centro storico di Atena Lucana il primo evento in presenza promosso dalla Pro Loco Athena Nova presieduta da Mariella Di Santi che, dopo questo lungo periodo di lockdown e di divieti, ha voluto riprendere, seguendo le disposizioni in materia di sicurezza, gli eventi dal vivo per cercare di restituire un parvenza di normalità e fiducia nelle persone.

Tanta martecipazione al primo di una serie di eventi promosso dalla Pro Loco Athena Nova e che, sabato scorso, presso la Piazza dei Caduti per la Pace ha regalato suggestive emozioni con lo spettacolo “Vurria, il canto della terra di Napoli” con Pierdomenico di Benedetto al pianoforte, Francesco Langone alla chitarra e Peppe Visconti alla voce

Nel video l'intervista a Mariella Di Santi, presidente della Pro Loco Athena Nova

Spettacoli

All'interno delle Grotte di Castelcivita è andato in scena nello scorso weekend L'inferno di Dante, la rappresentazione-evento della Tappeto Volante. Un ri-debutto post-covid che, sabato sera, ha regalato intense emozioni. Da 15 anni, con 1258 repliche e più di 1 milione di spettatori, diffonde, soprattutto tra le giovani generazioni, la figura e l'opera del Sommo Poeta.  

Lo spettacolo si snoda per circa un chilometro nelle ampie cavità delle Grotte in cui lo spettatore attraversa i nove cerchi de L’Inferno incontrando, accompagnato da Dante, i diversi personaggi che lo popolano: da Virgilio a Francesca da Rimini, dalle Fiere a Farinata degli Uberti, da Beatrice alle Erinni, Pier delle Vigne, Ulisse, il Conte Ugolino. A fare da cornice una struggente e inedita colonna sonora scritta da Enzo Gragnaniello.

Una  seducente visita-spettacolo ideata e diretta da Domenico Corrado, specialista nel creare eventi in cui si coniugano bellezze storico-naturalistico-architettoniche e grandi opere letterarie. Per un turismo culturale da cui, oggi, far passare la rinascita e il futuro del territorio.

La Tappeto Volante porta l’arte teatrale là dove il teatro non è di casa riuscendo a far sembrare tutto magicamente naturale. E per la prima cantica della Divina Commedia utilizza l'incantevole location delle Grotte nel cuore delle "Dolomiti del Cilento": uno straordinario scenario preistorico che arricchisce con giochi di luce, suoni e installazioni d’arte contemporanea. Imponenti gruppi stalatto – stalagmitici e straordinarie morfologie di concrezionamento fanno da quinta scenografica a circa trenta artisti tra attori, cantanti e ballerini.

Un'esperienza sensoriale da non perdere.

Rosa ROMANO

 

 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.