Sport

Sport

Il primo anticipo del venerdì per la Salernitana in questa stagione di cadetteria non porta bene. La squadra di mister Torrente che rimedia un sonoro 4-0 allo “Scida” contro un Crotone padrone del campo e del gioco che dava sempre la sensazione di poter far male. Una Salernitana che, invece, è apparsa avulsa, spenta, senza idee e a corto di fiato. Se è vero che in questa prima parte della stagione l’estro di Gabionetta e il cuore hanno sopperito a tante lacune, è altrettanto vero che mister Torrente deve iniziare a fare delle riflessioni anche perché dopo una sconfitta così pesante in termini di punteggio e gioco chiede un’attenta analisi. Una sconfitta matura già dopo 20’ quando Stoian e Ricci hanno regalato il doppio vantaggio ai rossoblu. Ad inizio ripresa ancora Ricci ha firmato il 3-0, poi al 49’ l’espulsione di Franco ha difatti chiuso la partita. Il rigore di Torromino al 72’ ha messo solo la ciliegina sulla torta all’ottima prova del Crotone e alla figuraccia della Salernitana. Al termine della sfida mister Torrente ha dichiarato: “È stata una partita no. Abbiamo iniziato anche bene, poi abbiamo subito l’uno-due del Crotone che ci ha messo in grande difficoltà. Avevamo preparato una partita soprattutto sulle ripartenze, poi purtroppo anche i nostri errori difensivi ci sono costati caro. Dobbiamo cancellare al più presto la gara di stasera e ripartire già da domenica prossima con il Trapani”. “Ma al di là dei numeri, gli aspetti da salvare in questa gara sono stati davvero pochi. Lavoreremo tantissimo per migliorare sotto tutti i punti di vista”. Sulla falsa riga di mister Torrente anche Maurizio Lanzaro: “È stata una gara da dimenticare. E’ una sconfitta pesante, ma sono sicuro che ripartiremo più forti di prima a cominciare dalla prossima partita”. Anche Davide Moro si unisce al coro: “Quella di stasera è stata una brutta sconfitta. Sappiamo che il campionato di Serie B è molto difficile. Dobbiamo ripartire dai tanti errori commessi in questa partita ed essere bravi a tramutare in rabbia la delusione di questa serata storta”. 

Sport

Ancora pochi giorni e anche il terzo campionato regionale avrà inizio. Così come per l’Eccellenza e la Promozione si parte con le gare del primo turno di Coppa Italia. Anche in prima categoria si parte con i gironi da un massimo di tre squadre. 32 i raggruppamenti messi in piedi dalla Figc Campania che nei giorni scorsi ha diramato il calendario della prima giornata che scatta domenica. In campo, per il Vallo di Diano la sola neopromossa Certosa di Padula che sarà di scena sul campo dell’Alfanese. Un primo test importante per la compagine granata che si troverà ad affrontare una squadra esperta e che già conosce la categoria. In base ai risultati che matureranno domenica, lunedì il comitato regionale deciderà per la seconda giornata del mini girone che si disputerà mercoledì 14 ottobre quando scenderà in campo anche il Fipe Polla, inserito nel girone 32 insieme a Certosa di Padula e Alfanese. Il calendario della seconda giornata sarà pubblico il 12 ottobre mentre la terza e ultima giornata si giocherà il 21 ottobre. Le gare della terza giornata saranno pubblicate sul sito del Comitato Regionale venerdì 16 ottobre. Il Certosa di Padula debutterà sicuramente davanti al proprio pubblico contro il Fipe Polla, un primo derby che soltanto i risultati di domenica diranno se verrà disputato nella seconda o terza giornata del primo turno. Per quanto riguarda il campionato, invece, partirà domenica 10 ottobre e la Figc Campania ha comunicato che gironi e calendario saranno pubblicati soltanto mercoledì 7 ottobre. 

Sport

Primo anticipo della stagione per la Salernitana di mister Torrente che domani sera sarà impegnata allo Scida di Crotone contro i rossoblu calabresi autori di un’ottima partenza in campionato, la migliore nella loro storia in Serie B. Ieri pomeriggio al “Volpe” il tecnico ha svolto una seduta basata sulla rapidità e lavoro tattico, prima della partita a campo ridotto. Questa mattina, invece, si è svolta la rifinitura a porte chiuse dove il tecnico ha provato gli uomini che scenderanno in campo domani sera. Tante le preoccupazione per il tecnico di Cetara a partire da DenilsonGabionetta che torna Crotone nella veste di ex (in terra calabrese il brasiliano ha giocato il suo miglior calcio da quando è in Italia). Altro problema la difesa. Con la squalifica di Trevisan e Colombo out la difesa sembra abbastanza obbligato con l’esordio di Pollace che insieme a Franco presidieranno sulle fasce, Lanzaro e Schiavi al centro, con quest’ultimo in dubbio ma dovrebbe farcela. Per il resto tutto da verificare per Torrente che è orientato a cambiare modulo e virare verso un 4-4-2 con Coda e Donnarumma in avanti, vista anche i problemi di Eusepi che ieri ha lavorato in piscina. La Salernitana, dopo gli ottimi pareggi di Brescia e Pescara, cerca il terzo risultato utile consecutivo lontano dall’Arechi dove sono attesi circa 500 tifosi granata sugli spalti. 

Sport

Si sta potenziando il settore femminile della salernitana. E' stato infatti annunciato nei giorni scorsi direttamente dal sito istituzionale della Salernitana 1919 la nascita della Salernitana Femminile. Tra i responsabili del settore anche il Vallo di Diano con alcune componenti della Moloripega ASD che fanno parte del gruppo. Abbiamo parlato con Simona Lobosco, responsabile dels ettore femminile della Salernitana che parla anche della nascita di una scuola calcio femminile nel Vallo di Diano e della sede distaccata della salernitana femminile sempre sul territorio valdianese. Simona Lobosco spiega anche come, il calcio inizi nel tempo ad entrare sempre più negl'interessi delle ragazze, lasciando quindi l'immagine di sport prevalentemente maschile. Il Vallo di Diano risponde alla passione calcistica in rosa anche se, fino ad ora, era difficile per le bambine e ragazze interessate e amanti del calcio ad avvicinarsi alla disciplina sportiva. Ecco perché si è deciso di dare vita ad una scuola calcio femminile in modo da consentire alle bambine e alle ragazze di approcciarsi e avvicinarsi al mondo del calcio in tutta serenità. Per iscrizioni ed ulteriori informazioni è possibile rivolgersi al numero 392 207 32 80   oppure   338 667 39 55

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.