Sport

E’ una storica vittoria quella del Pink Bari che allo stadio “Bozzi” di Firenze batte la Juventus nell’ultimo atto del campionato primavera femminile ed è la prima formazione del sud Italia ad ottenere questo importante risultato da quando è nato il torneo. Nella formazione biancorossa c’è anche un tocco di Vallo di Diano. Infatti titolare con il numero 11 gioca la buonabitacolese Angelica Parascandolo che da il via al 92’ all’azione che porta al gol vittoria. Partita in salita per il Pink Bari che va sotto 2-0 con i gol di Devoto e Di Stefano. Seturnini accorcia le distanze al 26’ ma Di Stefano per la Juventus riporta in vantaggio di due gol le piemontesi. Prima dello scadere della prima frazione di gioco Quazzico fissa il punteggio sul 3-2 e riaccede le speranze per la formazione di mister Liso. Nel secondo tempo il Pink Bari preme alla ricerca del pari che arriva al 64’ con Manno che risolve in mischia direttamente dagli sviluppi di un corner. Quando il pari sembrava scritto al 92’ l’azione che porta al gol vittoria. Palla recuperata a centrocampo con Parascandolo che serve sulla fascia Serturini. L’atleta del Pink Bari si invola sulla fascia e poi crossa al centro: arriva il pasticcio difensivo della difesa bianconera e la palla termina in rete. Un gol che apre le porte della vittoria al Pink Bari e al triplice fischio esplode la gioia. Lacrime di gioia e grande entusiasmo come documentato dai social della società biancorossa. La buonabitacolese Parascandolo via social, abbracciando la coppa dei campioni d’Italia, scrive: “Un vincitore è un sognatore che non si è mai arreso..”. È il sogno di Angelica e del Pink Bari è diventato realtà.

Giuseppe OPROMOLLA

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.