Sport

La FIGC (Federazione Italiana Giuoco Calcio) si è attivata per il fondo “salva calcio”. Infatti, in attesa di approvazione nel prossimo consiglio federale, ha stanziato fondi pari a 21,7 milioni di euro. Anche il dilettantismo sarà toccato da questa particolare iniziativa. La solidità patrimoniale e la disponibilità finanziaria della FIGC ha consentito un intervento diretto. Mirato in favore dei club, di calciatrici/calciatori e dei tecnici di Serie B, Serie C, Lega Dilettanti e calcio femminile per fronteggiare la crisi generata dall’emergenza Covid-19. Per il totale di complessivi 21 milioni e 700 mila euro.

È un’iniziativa che non ha precedenti, e che rappresenta una grande assunzione di responsabilità della Federazione in favore del sistema calcio nel suo complesso. Si tratta di uno stanziamento (diretto) la cui entità fungerà sicuramente da volano per la ripresa.

In particolare, la FIGC ha previsto di destinare risorse mirate per ogni categoria. Saranno destinati per il sostengo alle società di Serie B, Lega Pro ed LND sino a 5 milioni di euro. Stanziati, invece 3, milioni a calciatori, a tecnici e preparatori, attraverso il riconoscimento di un contributo unico al Fondo di Solidarietà. Sono 700 mila euro i fondi destinati alle società della Divisione Calcio Femminile, per il sostegno alle società finalizzate alla ripresa e al completamento delle attività della stagione sportiva 2019/2020.

Federico D'ALESSIO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.