Sport

Che il clima non fosse dei più sereni si era capito. Ora la situazione sta letteralmente degenerando. Il calcio dilettantistico vive ormai in un limbo, tra la speranza di riprendere in qualche modo e lo spettro del rinvio direttamente alla prossima stagione.

Un’incertezza alimentata dallo stallo in cui versano gli organi competenti, dalla Lega Nazionale Dilettanti alla Figc. In Campania la situazione è sempre più tesa, con i principali protagonisti, ovvero calciatori, allenatori e dirigenti, in mobilitazione da tempo. Già nei precedenti articoli abbiamo parlato di manifestazioni in piazza e dinanzi alla sede del Comitato Regionale campano LND. Non si chiede altro che correttezza, visto che i tornei di Eccellenza e di Futsal-categoria C1 sembravano prossimi al riconoscimento dell’interesse nazionale, investitura che avrebbe garantito l’immediato ritorno in campo.

Queste erano le intenzioni che trapelavano dagli organismi competenti. Eppure, già la scorsa settimana sono emersi i primi sospetti, con il vociferare che al CONI non fosse pervenuta alcuna comunicazione in argomento dalla Lega (circa la proposta di riconoscere l’interesse nazionale ad Eccellenza e Futsal-categoria C1), rumors poi smentito ufficialmente da quest’ultima.

Ora si registra un nuovo capitolo delle “saga”. Nel pomeriggio di giovedì scorso, infatti, i principali attori del calcio dilettantistico regionale hanno manifestato sotto la sede della FIGC Campania; e dai vertici, in questo caso, sono arrivate alcune risposte.

La FIGC Campania infatti, con un comunicato stampa ha dichiarato che “ogni determinazione sulle modalità della eventuale ripresa dei predetti Campionati, ivi compresa la definizione del protocollo applicabile, è rimessa al prossimo Consiglio Federale FIGC, che si terrà il 5 marzo 2021”. Poco da aggiungere. Bisogna, per l’ennesima volta, attendere. Come se di tempo non ce ne sia già stato in abbondanza.

Federico D’ALESSIO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.