14.4 C
Sassano
domenica, 2 Ottobre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Vaccinazioni: da settembre potrebbe bastare l’autocertificazione dei genitori

    {vimeo}278453443{/vimeo}

    Da settembre potrebbe bastare una semplice autocertificazione firmata dai genitori sulle vaccinazioni effettuate dai più piccoli e non, come invece previsto dalla norma vigente, la certificazione di avvenuta vaccinazione a firma dell’Asl i cui termini di scadenza per la presentazione sono previsti per il 10 luglio. Questo sarebbe l’oggetto dell’ultimo provvedimento amministrativo approntato dai ministeri di Salute e Istruzione che sarà presentato oggi. 

    “Non si tratta di una proroga ma è una significativa semplificazione dell’onere documentale a carico dei genitori dei minori di sedici anni, che frequentano le scuole di ogni ordine e grado e i servizi educativi per l’infanzia – ha detto il ministro della Salute Giulia Grillo – non una misura temporanea ma un insieme di accorgimenti che rendano sempre più pacifico il rapporto tra cittadino e istituzioni sanitarie e scolastiche”. Grillo vuole fare luce e chiarezza sul significato di proroghe e congelamento.

    Il ministro ha puntualizzato che “l’articolo 3, comma 1, del decreto-legge n. 73 del 2017 non prescrive che venga necessariamente consegnato alle scuole un certificato di avvenuta vaccinazione, ma qualsivoglia documentazione che possa essere considerata idonea a comprovare l’effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie ovvero la richiesta di vaccinazione all’Azienda Sanitaria”.

    E allora ministero della Salute e Miur stanno studiando l’approccio migliore che tenga in considerazione il diritto all’inclusione, in età scolare e pre-scolare e il diritto alla tutela della salute – individuale e collettiva. Si tratta di una svolta in un settore che solo nell’ultimo anno ha sollevato polveroni e diviso l’opinione pubblica degli addetti ai lavori e non solo.

    Ore cruciali per capire meglio la direttiva da intraprendere, in grado di mettere tutti d’accordo, rispettando in primis la sicurezza e la salute dei minori a scuola.

    Antonella CITRO

     

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli