6.3 C
Sassano
mercoledì, 7 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Vaccini, Bussetti: “I presidi non hanno colpa per autocertificazioni false”

    {vimeo}286509483{/vimeo}

    “Eventuali responsabilità connesse ad autocertificazioni non veritiere ricadono esclusivamente sugli autori delle stesse e non sulla dirigenza scolastica”: lo precisa in tema di vaccini il Miur, che ieri, alla presenza del ministro Marco Bussetti, ha tenuto un incontro con le Organizzazioni Sindacali rappresentative della dirigenza scolastica.

    I presidi erano insorti contro la circolare firmata dal ministro della Sanità Giulia Grillo e da Bussetti con cui – in deroga alla legge Lorenzin che fissava al 10 luglio la scadenza ultima per presentare a scuola i documenti comprovanti l’effettuazione dei vaccini – ancora per tutto l’anno scolastico 2018-19 si permette l’ingresso agli asili e alle materne anche dei bambini sprovvisti del certificato Asl.

    Sulla circolare del 5 luglio al posto della documentazione rilasciata dalle aziende sanitarie locali basterà presentare un’autocertificazione firmata dai genitori. E se sul Dpr 445/2000 i certificati medici e sanitari rientrano fra quelle fattispecie che non possono essere sostituite da una semplice dichiarazione, non ci pensano più di tanto.

    Con plessi da non meno di 400 alunni, si sollevavano i presidi, è impossibile accertare l’autenticità di ogni dichiarazione sostitutiva. I dirigenti scolastici erano sul piede di guerra perchè per loro valeva la legge Lorenzin e che alla riapertura delle scuole a settembre avrebbero fatto entrare solo chi ha presentato il certificato.

    Ieri il ministro ha voluto rassicurarli sulle loro responsabilità personali ma ha tenuto ferma la posizione del governo sul fatto che l’autocertificazione possa bastare per entrare a scuola. I presidi restano tuttavia delle loro idee.

    Antonella CITRO

     

     

     

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli