5.1 C
Sassano
martedì, 6 Dicembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Vallo di Diano, 50 kg di materiale esplodente sequestrato e 2 persone segnalate per violazione delle norme di cessione del materiale

    {vimeo}147096200{/vimeo}

    Operazione della Polizia di Stato che, nella giornata di ieri, ha visto impegnati gli agenti della divisione di Polizia Amministrativa e sociale della Questura di Salerno nell’ambito di specifiche attività rivolte ai controlli e alle verifiche di materiale esplodente. Due persone del Vallo di Diano sono state segnalate alla competente autorità giudiziaria  per violazione delle norme del Testo Unico delle leggi di Pubblica Sicurezza in particolare per quanto concerne la detenzione e la cessione di materiale esplodente. Le due persone di Teggiano, a seguito controlli, si sarebbero resi responsabili di omissione della cessione di materiale esplodente per un totale di oltre 13 mila e 400 kg sull’obbligatorio registro di carico e scarico dei materiali esplodenti identificati come prodotti pirotecnici andando così a violare l’art 25 della legge 110/75 sulla legislazione armiera. I due, inoltre, si sarebbero resi responsabili anche della violazione dell’art. 24 della stessa legge che impone il divieto di fabbricazione di materiali esplodenti privi del riconoscimento ministeriale obbligatorio o comunque artefatto. Le due persone sarebbero inoltre state segnalate anche per la violazione dell’articolo 474 del codice penale per la detenzione di prodotti esplodenti con marchi industriali contraffatti. Il titoloare del deposito inoltre sarebbe stato segnalato anche per la violazione del decreto legislativo 81/2008 per  aver omesso di redigere il documento di valutazione dei rischi per il personale impiegato nel deposito di prodotti esplodenti di cui è titolare. Gli agenti della polizia di Stato, oltre alla segnalazione delle due persone all’autorità giudiziaria hanno anche provveduto al sequestro di 50 kg di prodotti esplodenti risultati illegali. 

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli