14.8 C
Sassano
giovedì, 29 Settembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Vallo di Diano meta turistica, il 27 agosto gli incontri per raccogliere le proposte del territorio

    Creare un marchio turistico del Vallo di Diano da proporre come meta in cui trascorrere le proprie vacanze. Il lavoro, su cui si è concentrata la Comunità Montana Vallo di Diano presieduta da Francesco Cavallone, finanziato con risorse del POR Campania FESR2014-2020 prosegue attraverso la realizzazione di un progetto di promozione e marketing a cui sarà chiamato a partecipare, nella sua definizione l’intero territorio.

    L’idea, ampiamente illustrata lo scorso mese di aprile in una serie di incontri con i sindaci del territorio e con le associazioni impegnate in campo turistico, partita dall’assessore al turismo e vice presidente della comunità montana Vallo di Diano Antonio Pagliarulo, in sinergia con il presidente Cavallone, vuole cercare di creare una rete sinergica in grado di promuovere tutti i comuni del Vallo di Diano, ciascuno attraverso le proprie peculiarità e quindi proporre tutto il comprensorio come meta turistica capace di offrire una lunga permanenza ai visitatori. Un progetto che prosegue con il laboratorio HumanLab che prevede due incontri con il territorio entrambi in programma sabato 27.

    Il primo si terrà a Sant’Arsenio, presso il palazzo comunale dalle ore 10,00 alle ore 12,00 ed il secondo, nel pomeriggio, a Teggiano presso il Convento della SS Pietà dalle ore 14,30 alle 16,30 e dalle 17,00 alle 19,00. I laboratori che si svolgeranno sabato a Sant’Arsenio e Teggiano – spiega l’assessore e vice presidente Pagliarulo – danno il via al progetto di valorizzazione e marketing sempre all’ interno della strategia area interna. I laboratori rappresentano una metodologia innovativa di coinvolgimento delle comunità locali al fine di mettere in campo tutte le risorse che mirano anche alla co-progettazione di nuove iniziative. A questo proposito, le associazioni, i cittadini e turisti sono inviatati a partecipare attivamente ai laboratori”. Inoltre il vice presidente Pagliarulo invita tutti ad aderire agli incontri di sabato compilando il modulo reperibile sulla home page del sito dell’ente montano. Grazie infatti alle proposte che arriveranno dal territorio sarà possibile creare un prodotto di esperienza turistica del Vallo di Diano, attraverso il processo di design partecipativo HumanLab.

    “Le comunità – spiegano gli ideatori – impareranno a conoscersi e a raccontarsi, fornendo gli elementi utili alla costruzione delle varie esperienze di scoperta che chiuderà la prima parte di progettazione territoriale integrata la cui conclusione è prevista per dicembre, consegnando al gruppo di lavoro pacchetti di offerta turistica in cui saranno compresi tutti i prodotti e servizi che rispetteranno le prescrizioni del disciplinare della destinazione ospitale sostenibile”. Alle attività di progettazione prenderanno parte anche gli attori di una nota casa di produzione del territorio di rilevanza nazionale che, già da diverso tempo è impegnata nella valorizzazione degli abitanti del Vallo di Diano.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli