22.4 C
Sassano
mercoledì, 29 Giugno, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Vallo di Diano, superavano le presenze di persone consentite: i carabinieri chiudono due locali

    locale op carabinieri

    Superavano ampiamente le presenza massime consentite così i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina al comando del Cap. Davide Acquaviva, hanno posto sotto sequestro due note discoteche valdianesi. Quanto accaduto ad Ancona rende chiaro il pericolo a cui vengono sottoposte le persone che si ritrovano in luoghi pubblici e chiusi in un numero ben superiore alla capienza.

    Nel Vallo di Diano il fine settimana di controlli degli uomini del Capitano Acquaviva ha accertato come, la notte scorsa, due locali adibiti a discoteche nel valdianese, ospitavano persone in numero superiore a quanto consentito.

    Carabinieri pattuglia ok

     

    In uno è stata accertata la presenza di 500 persone a fronte delle 150 consentite dalla legge, mentre un secondo locale ospitava 400 persone a fronte delle 200 di capienza massima autorizzata. Ad operare i carabinieri della Compagnia unitamente al personale del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Potenza, ASL di Salerno e della SIAE di Napoli, che a seguito delle vrifiche hanno proceduto alla chiusura dei due locali con conseguente sequestro, denunciando i titolari per apertura abusiva di luoghi di pubblico intrattenimento.Durante i controlli, sono emerse altresì gravi violazioni in tema di sicurezza, prevenzione e protezione dagli infortuni sui luoghi nonché violazioni delle norme antincendio.

    I Carabinieri, infatti, hanno proceduto all’immediato sequestro anche in considerazione dell’ostruzione delle uscite di sicurezza all’interno, a causa di tavoli utilizzati come guardaroba improvvisati, ed all’esterno automobili parcheggiate a ridosso delle uscite di emergenza, non permettendone in alcun modo l’apertura, con la messa in pericolo di vite umane. Per le violazioni riscontrate sono state altresì comminate ammende penali per complessivi 18.000 euro circa.

    Un’operazione che ha avuto anche risalto nazionale. Infatti, per la celerità e l’azione dei Carabinieri del Capitano Davide Acquaviva nell’intensificare in controlli all’interno dei locali pubblici, durante la trasmissione in onda tutte le domeniche pomeriggio su Rai Uno, Domenica In, la conduttrice Mara Venier e i suoi ospiti hanno elogiato l’attività dei militari dell’arma

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli