8.5 C
Sassano
mercoledì, 30 Novembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Roccadaspide. Nuovo Centro per l’impiego inutilizzato “per le inadempienze della Provincia”

    A Roccadaspide si torna a parlare dell’edificio per il nuovo Centro per l’Impiego che ancora è inutilizzato. Una situazione che l’amministrazione comunale imputa alla Provincia.

    La struttura si trova a pochi passi dal centro cittadino, l’immobile è di proprietà della Provincia di Salerno che non lo ha mai reso usufruibile. Numerosi i solleciti inviati dal Comune a Palazzo Sant’Agostino, l’ultimo (senza risposta) a giugno quando il sindaco, Gabriele Iuliano, ha scritto una lunga nota in cui ha denunciato l’assurdità della situazione sollecitando la Provincia ad applicare la legge che dispone il trasferimento del patrimonio provinciale, destinato a Centro per l’Impiego, alle Regioni.

    “Si tratta di una situazione di stallo che sta impattando dannosamente sul Piano di Rafforzamneto dei Centri per l’Impiego, varato dalla Regione nel 2021. Il Centro per l’Impiego di Via Santa Rosa, realizzato dalla Provincia di Salerno con una spesa di 1.146.457,14 euro, non è mai stato consegnato e non è mai entrato in funzione. Una situazione che continua a produrre costi per Roccadaspide e i comuni della Valle del Calore che pagano un fitto annuale di 18.000euro per i locali in cui è situato l’attuale Centro per l’Impiego, mentre quella che doveva essere la nuova struttura rimane chiusa e incompleta” ha lamentato Iuliano.

    Anche la Regione Campania ha imputato alla Provincia di Salerno tale situazione ritenendo che l’amministrazione provinciale non abbia adempito agli obblighi di legge.

    “Abbiamo anche dato la disponibilità a continuare i lavori a spese del Comune, ma neanche in questo caso c’è stato riscontro. Per l’apatia della Provincia ci ritroviamo una struttura che si sta deteriorando nonostante la Regione avesse, di recente, impegnato la somma di 1.527.867,51 euro per completarla. I tecnici della Regione hanno, infatti, effettuato gli ultimi rilievi per la consegna del progetto esecutivo nel mese di gennaio – ha spiegato il vicesindaco Girolamo Auricchio – Se la Provincia non provvederà saremo costretti ad intervenire legalmente sia per i canoni di fitto pagati fino ad ora sia per le omissioni che stanno arrecando un danno al territorio”.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli