9 C
Sassano
mercoledì, 30 Novembre, 2022
spot_img
spot_imgspot_img
More

    Ultimi articoli

    Salerno, peculato e documenti falsi: interdetta da p.u. amministratore di sostegno

    Producendo documentazione falsa era riuscita ad ottenere dal Giudice Tutelare l’incarico di amministratore di sostegno per una persona incapace distraendo un ingente somma di denaro.

    La Guardia di Finanza di Salerno, su disposizione della Procura della Repubblica, nella mattinata di oggi, ha provveduto a dare esecuzione all’ordinanza per la misura cautelare di interdizione dai pubblici uffici per la durata di un anno, nei confronti di una donna (Rosita Iervolino) a cui sono stati contestati i reati di peculato, omissione di atti d’ufficio, falsità ideologica. Secondo quanto emerge, pare che alla donna, sia stato affidato l’incarico di amministratore di sostegno, su nomina del Tribunale di Salerno, per una persona anziana ritenuta incapace di intendere e di volere.

    Pare che la donna, pubblico ufficiale, nell’espletamento dell’incarico affidatole come amministratore dei beni patrimoniali della persona ritenuta incapace, avrebbe distratto somme per circa 130 mila euro. La nomina, peraltro, è arrivata attraverso azioni che avrebbero indotto in errore il Giudice Tutelare, mediante la produzione di documenti falsi a cui si è aggiunta anche l’omissione di informazioni rilevanti e ritenute obbligatorie. A seguito delle indagini, è stata quindi disposta dalla Procura della Repubblica di Salerno, l’ordinanza di interdizione dai pubblici uffici per la donna resasi responsabile della condotta illecita.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Da non perdere

    Resta Aggiornato

    Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sugli ultimi articoli